Skip to content
Cura del giardino in estate

Cura del giardino in estate
Rischi ed errori della manutenzione fai-da-te

Come rifugio dal caldo in una calda domenica di giugno, o come elegante sfondo per una cena al chiaro di luna, il nostro giardino in estate dà il meglio di sé. Ma è proprio d’estate che dobbiamo prestare maggiore attenzione alla cura del nostro spazio verde.

Dal taglio dell’erba all’irrigazione, fino a maldestri tentativi di potatura fai-da-te, la fretta e l’impreparazione sono spesso causa di errori che, se trascurati, possono portare a conseguenze anche gravi per il benessere delle nostre piante.

In questo appuntamento con MATI Mag ti presentiamo i 3 errori più frequenti nella manutenzione del giardino nel periodo estivo la soluzione ideale per porvi rimedio. Pronta/o a scoprirlo?

Indice

  1. Manutenzione giardino fai-da-te: i rischi dell’improvvisazione
  2. 3 Errori da evitare nella cura del giardino in estate
    2.1 Irrigazione delle piante e del manto erboso 
    2.2 Taglio dell’erba, messa a dimora e potatura degli alberi 
    2.3
    Malattie delle piante 
  3. Cura del giardino: meglio rivolgersi ai professionisti
  4. Giardini MATI 1909: manutenzione giardini privati 

1. Manutenzione giardino fai-da-te: i rischi dell’improvvisazione

Diversamente da quanto si tende a pensare, prendersi cura del giardino in estate non è una passeggiata. Nè un passatempo.

La manutenzione dei nostri spazi verdi, infatti, richiede un impegno costante che va oltre il taglio dell’erba e l’irrigazione periodica del prato e delle piante, e che deve essere affrontato con estrema competenza ed attenzione.

Interventi di manutenzione effettuati con superficialità, — o senza un’adeguata preparazione, — possono danneggiare il benessere delle nostre piante e avere ripercussioni sull’ecosistema dell’intero giardino.

2.3 Errori da evitare nella cura del giardino in estate

In estate, i più comuni errori di manutenzione sono certamente legati ad inesperienza e poco tempo a disposizione per la cura del giardino.

Molto spesso, si tratta di errori relativi all’irrigazione o allo sfalcio dell’erba, ma non è raro imbattersi anche in potature e cure fai-da-te che, lungi dal ripristinare la salute della pianta, possono compromettere l’equilibrio dell’intera area verde

2.1 Irrigazione delle piante e del manto erboso

Nei mesi più caldi, il rischio di aridità è sempre dietro l’angolo. In questo caso, irrigazioni frequenti ma superficiali sono sconsigliate, poiché non permettono all’acqua di penetrare a fondo nel terreno, con il risultato che le nostre piante saranno sempre assetate.

Tuttavia, un’annaffiatura eccessiva può causare il ristagno d’acqua e favorire così la formazione di muffe, o portando le foglie a ingiallire e cadere come quando sono molto secche.

Anche affidarsi alle piogge è sconsigliato: un fogliame troppo fitto impedisce all’acqua di raggiungere il terreno, e la quantità fornita è generalmente insufficiente a ristorare le nostre piante dopo lunghe settimane di caldo intenso.

Da evitare è inoltre l’accostamento di più specie dalle diverse necessità idriche. Il rischio, in questo caso, è di affogarne una nel tentativo di non far morire l’altra.

È bene ricordare, infine, che sbagliare tempi e modalità di irrigazione del nostro giardino non rappresenta solo un pericolo per le nostre piante, oltre che una fatica superflua; ma rappresenta inoltre un inutile, dispendioso spreco d’acqua.

Grazie ai moderni impianti a goccia è tuttavia possibile ottimizzare il consumo idrico e abbattere i costi dovuti relativi alla gestione del giardino.

Stai pensando di installare un nuovo impianto di irrigazione? In collaborazione con le migliori aziende specializzate, Giardini MATI 1909 cura ogni aspetto del tuo spazio verde progettando e installando un sistema di irrigazione su misura per le tue esigenze .

2.2 Taglio dell’erba, messa a dimora e potatura degli alberi

Un errore molto frequente nella manutenzione del giardino è un drastico taglio dell’erba nella speranza di guadagnare qualche giorno in più tra uno sfalcio e l’altro. In realtà, questo può indebolire il manto erboso, danneggiarne le radici e rendere il terreno più suscettibile alla siccità.

Anche maldestri interventi di potatura rappresentano un notevole rischio per il nostro giardino. Incisioni eseguite in modo scorretto e/o effettuate con strumenti inadeguati possono infatti favorire l’ingresso di patogeni nella pianta, e comprometterne la salute in modo irreversibile.

La messa a dimora di nuove piante, infine, può a sua volta presentare numerose insidie. La piantumazione di specie diverse per esigenze di luce, terreno ed acqua, ad esempio, può alterare l’equilibrio ecosistemico dell’intero giardino; non rispettare le giuste distanze tra una pianta e l’altra, può inoltre causare la sofferenza e l’indebolimento nei vari esemplari.

2.3 Malattie delle piante

In estate le piante tendono ad ammalarsi con maggiore facilità. Piccoli insetti come afidi e cocciniglie colpiscono piante da fiore e da frutto, attirando funghi e causando pericolose infezioni.

Tuttavia, ricorrere ad una cura fai-da-te può essere causa di ulteriori complicazioni: prodotti e dosaggi sbagliati possono infatti avere un effetto estremamente pericoloso su un organismo già debilitato.

Anche l’utilizzo fai-da-te di pesticidi e diserbanti è sempre sconsigliato, poiché può determinare seri rischi non solo per la salute delle piante e dell’ambiente, ma anche per la salute delle persone.

Solo affidandosi ad esperti e professionisti è possibile valutare se sia necessario ricorrere ad agrofarmaci per prevenire o curare eventuali fitopatologie presenti nel nostro giardino.

Nel giardino, sono gli alberi che richiedono le cure più attente e delicate. Rivolgiti al nostro servizio di arboricoltura professionale  e scopri tutti gli interventi di manutenzione straordinaria come in quota, abbattimento e trattamenti fitosanitari anche in endoterapia.

3. Cura del giardino? Meglio rivolgersi ai professionisti

Se d’estate le piante del nostro giardino tendono ad ammalarsi di più, ciò non si deve soltanto a funghi, parassiti e la poca dimestichezza con gli interventi di manutenzione ordinaria.

Molto spesso, la comparsa di complicazioni nello stato di salute del manto erboso, delle piante e degli alberi è il risultato di metodi di coltivazione errati che possono togliere forza e vigore al loro organismo.

Il miglior modo di prevenire i danni relativi a una scorretta manutenzione del giardino, dunque, è di rivolgerci ad agronomi e giardinieri professionisti che conoscano a fondo le peculiarità e le esigenze di ciascuna specie.

4. Giardini MATI 1909: manutenzione giardini privati

Dalla manutenzione programmata alla manutenzione straordinaria, alla potatura, gli esperti del verde Giardini MATI 1909 sono a tua completa disposizione per ogni intervento di cura del giardino.

Dal taglio del prato alla pulizia delle erbe infestanti, all’irrigazione ed all’irrorazione con prodotti atti ad allontanare parassiti e funghi dalle piante del tuo spazio verde, con i nostri pacchetti di interventi periodici e a chiamata , avrai la certezza di un giardino sempre sano e pronto per accoglierti nei tuoi momenti di relax estivo.

Vuoi scoprire di più sui costi e le modalità di intervento? Richiedi subito una consulenza gratuita o contattaci  per maggiori informazioni.

Sogni un giardino rigoglioso e sostenibile? I nostri Dry garden  uniscono bellezza, benessere e minimi consumi. Realizzati con piante autoctone e adatte al microclima locale, i Dry garden richiedono bassa manutenzione e vivono in assenza di regolari irrigazioni

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

RICERCA

POST RECENTI

MATI 1909 green partner del “Miglior hotel del mondo”

Iscriviti alla Newsletter