Alla scoperta del Dry Garden
Tutti i segreti del giardino ecosostenibile a bassa manutenzione

Progettato e realizzato con piante autoctone e adatte al bioclima locale, il Dry Garden, o giardino asciutto, consente di godere di tutti i benefici di un giardino tradizionale, riducendo gli sprechi d’acqua e consentendo di utilizzare al meglio le risorse naturali. Ma come?

 

Te lo raccontiamo noi! Seguici in questo nuovo appuntamento con MATI Mag per scoprire tutti i segreti del giardino ecosostenibile a bassa manutenzione!

 

Indice

 

Xeriscaping e gestione sostenibile del paesaggio

In un contesto socio-culturale in cui tematiche relative a biodiversità e rispetto dell’ambiente e delle risorse naturali sono diventati principi irrinunciabili per uno sviluppo sostenibile, anche la progettazione del paesaggio è chiamata a scendere in campo con soluzioni volte a promuovere l’uso consapevole delle risorse naturali.

 

Come? Attraverso nuovi modi di intendere la pianificazione e la progettazione degli spazi verdi basati su un utilizzo più efficiente delle risorse idriche e naturali, un maggiore rispetto del bioclima locale e un ridotto impatto ambientale.

 

Ne è un esempio lo Xeriscaping: nato negli Stati Uniti sul finire degli anni Ottanta, lo Xeriscaping (dal greco xeros, secco, e dall’inglese landscaping, ovvero la disciplina che si occupa di progettazione e gestione del paesaggio) ha oggi preso piede in tutto il mondo, trovando ampia applicazione anche nelle zone mediterranee.

Cos’è il Dry Garden

Il Dry Garden (anche noto come giardino asciutto, o giardino secco) è solo una delle tante forme di Xeriscaping che sono andate delineandosi nel corso degli anni. Perfetta unione tra ecosostenibilità e design, il giardino asciutto è la soluzione ideale per chi desidera ottimizzare i consumi senza rinunciare a tutti i benefici del giardino tradizionale.

 

Progettato e realizzato con piante poco esigenti, adatte al contesto climatico e capaci di sostentarsi con la sola acqua piovana e/o l’umidità del terreno, il Dry Garden necessita infatti di pochissima irrigazione, risultando particolarmente indicato anche in zone caratterizzate da un paesaggio asciutto, arido, se non addirittura desertico.

Realizzare un giardino secco

La progettazione del Dry Garden si basa su un attento studio della tipologia del bioclima locale. Per questo motivo, per progettarlo, è sempre consigliabile rivolgersi a professionisti del verde che comprendano appieno le esigenze del terreno e delle diverse specie che vi verranno messe a dimora.

 

Una volta individuate le caratteristiche del luogo, sarà infatti necessario selezionare le specie che più si adattano alle condizioni dell’ambiente circostante, al fine di ricreare un ecosistema autosufficiente, in grado di trarre sostentamento dall’umidità del terreno e sostentarsi autonomamente anche nei periodi più asciutti.

Tutti i vantaggi del Dry Garden

La progettazione del Dry Garden tiene conto di tutti i fattori che potrebbero favorire l’evaporazione dell’acqua, individuando soluzioni che permettano di evitare quanto più possibile gli sprechi. Attraverso la scelta e l’accurato accostamento di piante e arbusti a basso fabbisogno idrico è possibile ridurre il consumo d’acqua fino al 70-75%.

 

Per garantire una maggiore efficienza idrica, inoltre, il manto erboso viene spesso sostituito da rocce e ghiaia alternate a piante tappezzanti e coprisuolo, cortecce, scarti legnosi e pacciame che consentono inoltre di limitare al minimo gli interventi di manutenzione e l’utilizzo di fertilizzanti e pesticidi, agendo come fertilizzante naturale, fornendo nutrimento alle piante e contrastando la crescita di erbacce.

Progettare un giardino asciutto con MATI 1909

Espressione di un giardino naturale, sostenibile e a bassa manutenzione, il Dry Garden MATI 1909 viene progettato su misura per le tue esigenze, permettendoti di godere di uno spazio verde sano e rigoglioso tutto l’anno con un notevole risparmio nella gestione dei tuoi spazi verdi.

Per il tuo giardino privato, per la tua struttura ricettiva o per le aree verdi della tua azienda, scopri ora tutti i vantaggi dei Dry Garden MATI 1909. Richiedi subito maggiori informazioni, o visita la sezione dedicata per saperne di più!

MATI 1909 green partner del “Miglior hotel del mondo”

Rosewood Castiglion del Bosco Resort, situato nel cuore della Val D’Orcia (patrimonio UNESCO) è stato premiato dai lettori dalla prestigiosa rivista “Travel+Leisure” come l’hotel più bello del mondo. MATI 1909, dal 2006, ne cura la realizzazione e la manutenzione del verde.

Situata nel Sito Patrimonio dell’Unesco della Val d’Orcia, nel cuore della regione vinicola del Brunello di Montalcino, Rosewood Castiglion del Bosco è una tenuta di campagna di 2.000 ettari fondata da Massimo e Chiara Ferragamo. Questo resort italiano è una vera e propria celebrazione della bellezza naturale e del ricco patrimonio gastronomico della Toscana. La struttura offre 42 suite, 11 ville, due ristoranti, un orto biologico, una scuola di cucina e una Spa. 

Dal 2006 il gruppo MATI 1909 è green partner di questa bellissima struttura. Ogni giorno la squadra MATI 1909, composta da 7 giardinieri professionisti ed un tecnico, si occupa con amore e passione della cura del verde in tutto il Resort.

Antiche rovine del castello, una chiesa medievale, un rilassante centro benessere, un centro fitness, numerose strutture per il tempo libero e un’attenta selezione di attività ed escursioni progettate per evidenziare il paesaggio e la cultura della regione contano tra le offerte di questo elegante rifugio di classe mondiale. 

Arredate nei colori caldi delle tonalità tipiche della Toscana, le spaziose suite e ville del resort offrono il massimo del comfort e la possibilità di immergersi nella bellezza naturale del luogo, in uno scenario mozzafiato, dove la raffinatezza e la tradizione culturale si fondono alla perfezione. Le 42 suite si distinguono per i mobili antichi, i tessuti pregiati e gli arredi artigianali, che ricreano un’atmosfera all’insegna dell’armonia. Le travi a soffitto in legno e l’ambiente caldo e intimo si combinano con i comfort più moderni e una tecnologia all’avanguardia.

Le terrazze, le pergole e il sublime panorama tutto intorno sono un’esplosione di verde. Ricavate da pittoresche fattorie restaurate del XVII e XVIII secolo, undici ville di lusso si fondono con il paesaggio, in armonia con l’alternarsi delle stagioni. Gli eleganti interni delle ville, caratterizzati da arredi in pietra, legno, pezzi di antiquariato e mobili realizzati su misura, si distinguono per le tonalità tipiche della tradizione di Siena, la maestria artigianale e i tessuti pregiati. Tutte le ville offrono da tre a sei camere da letto e piscina riscaldata privata; alcune sono dotate anche di pool house, sala home theater e/o campo da tennis privato.

La tenuta comprende anche una tra le più storiche cantine produttrici di Brunello di Montalcino e un Golf Club privato.


Solo nel 2022 Castiglion del Bosco Resort ha ricevuto i seguenti premi:

  1. 1  The 100 Best Hotels in the World — 2022Travel + Leisure World’s Best Awards 2022
  2. 1  The 15 Best Resorts in Europe — 2022Travel + LeisureWorld’s Best Awards 2022
  3. 1  The 10 Best Resorts in Italy — 2022 Travel + Leisure World’s Best Awards 2022

Guida Forbes | Five-Star Rating 2022

Cura del giardino in estate
Rischi ed errori della manutenzione fai-da-te

Cura del giardino in estate

Come rifugio dal caldo in una calda domenica di giugno, o come elegante sfondo per una cena al chiaro di luna, il nostro giardino in estate dà il meglio di sé. Ma è proprio d’estate che dobbiamo prestare maggiore attenzione alla cura del nostro spazio verde.

Dal taglio dell’erba all’irrigazione, fino a maldestri tentativi di potatura fai-da-te, la fretta e l’impreparazione sono spesso causa di errori che, se trascurati, possono portare a conseguenze anche gravi per il benessere delle nostre piante.

In questo appuntamento con MATI Mag ti presentiamo i 3 errori più frequenti nella manutenzione del giardino nel periodo estivo la soluzione ideale per porvi rimedio. Pronta/o a scoprirlo?

Indice

  1. Manutenzione giardino fai-da-te: i rischi dell’improvvisazione
  2. 3 Errori da evitare nella cura del giardino in estate
    2.1 Irrigazione delle piante e del manto erboso 
    2.2 Taglio dell’erba, messa a dimora e potatura degli alberi 
    2.3
    Malattie delle piante 
  3. Cura del giardino: meglio rivolgersi ai professionisti
  4. Giardini MATI 1909: manutenzione giardini privati 

1. Manutenzione giardino fai-da-te: i rischi dell’improvvisazione

Diversamente da quanto si tende a pensare, prendersi cura del giardino in estate non è una passeggiata. Nè un passatempo.

La manutenzione dei nostri spazi verdi, infatti, richiede un impegno costante che va oltre il taglio dell’erba e l’irrigazione periodica del prato e delle piante, e che deve essere affrontato con estrema competenza ed attenzione.

Interventi di manutenzione effettuati con superficialità, — o senza un’adeguata preparazione, — possono danneggiare il benessere delle nostre piante e avere ripercussioni sull’ecosistema dell’intero giardino.

2.3 Errori da evitare nella cura del giardino in estate

In estate, i più comuni errori di manutenzione sono certamente legati ad inesperienza e poco tempo a disposizione per la cura del giardino.

Molto spesso, si tratta di errori relativi all’irrigazione o allo sfalcio dell’erba, ma non è raro imbattersi anche in potature e cure fai-da-te che, lungi dal ripristinare la salute della pianta, possono compromettere l’equilibrio dell’intera area verde

2.1 Irrigazione delle piante e del manto erboso

Nei mesi più caldi, il rischio di aridità è sempre dietro l’angolo. In questo caso, irrigazioni frequenti ma superficiali sono sconsigliate, poiché non permettono all’acqua di penetrare a fondo nel terreno, con il risultato che le nostre piante saranno sempre assetate.

Tuttavia, un’annaffiatura eccessiva può causare il ristagno d’acqua e favorire così la formazione di muffe, o portando le foglie a ingiallire e cadere come quando sono molto secche.

Anche affidarsi alle piogge è sconsigliato: un fogliame troppo fitto impedisce all’acqua di raggiungere il terreno, e la quantità fornita è generalmente insufficiente a ristorare le nostre piante dopo lunghe settimane di caldo intenso.

Da evitare è inoltre l’accostamento di più specie dalle diverse necessità idriche. Il rischio, in questo caso, è di affogarne una nel tentativo di non far morire l’altra.

È bene ricordare, infine, che sbagliare tempi e modalità di irrigazione del nostro giardino non rappresenta solo un pericolo per le nostre piante, oltre che una fatica superflua; ma rappresenta inoltre un inutile, dispendioso spreco d’acqua.

Grazie ai moderni impianti a goccia è tuttavia possibile ottimizzare il consumo idrico e abbattere i costi dovuti relativi alla gestione del giardino.

Stai pensando di installare un nuovo impianto di irrigazione? In collaborazione con le migliori aziende specializzate, Giardini MATI 1909 cura ogni aspetto del tuo spazio verde progettando e installando un sistema di irrigazione su misura per le tue esigenze .

2.2 Taglio dell’erba, messa a dimora e potatura degli alberi

Un errore molto frequente nella manutenzione del giardino è un drastico taglio dell’erba nella speranza di guadagnare qualche giorno in più tra uno sfalcio e l’altro. In realtà, questo può indebolire il manto erboso, danneggiarne le radici e rendere il terreno più suscettibile alla siccità.

Anche maldestri interventi di potatura rappresentano un notevole rischio per il nostro giardino. Incisioni eseguite in modo scorretto e/o effettuate con strumenti inadeguati possono infatti favorire l’ingresso di patogeni nella pianta, e comprometterne la salute in modo irreversibile.

La messa a dimora di nuove piante, infine, può a sua volta presentare numerose insidie. La piantumazione di specie diverse per esigenze di luce, terreno ed acqua, ad esempio, può alterare l’equilibrio ecosistemico dell’intero giardino; non rispettare le giuste distanze tra una pianta e l’altra, può inoltre causare la sofferenza e l’indebolimento nei vari esemplari.

2.3 Malattie delle piante

In estate le piante tendono ad ammalarsi con maggiore facilità. Piccoli insetti come afidi e cocciniglie colpiscono piante da fiore e da frutto, attirando funghi e causando pericolose infezioni.

Tuttavia, ricorrere ad una cura fai-da-te può essere causa di ulteriori complicazioni: prodotti e dosaggi sbagliati possono infatti avere un effetto estremamente pericoloso su un organismo già debilitato.

Anche l’utilizzo fai-da-te di pesticidi e diserbanti è sempre sconsigliato, poiché può determinare seri rischi non solo per la salute delle piante e dell’ambiente, ma anche per la salute delle persone.

Solo affidandosi ad esperti e professionisti è possibile valutare se sia necessario ricorrere ad agrofarmaci per prevenire o curare eventuali fitopatologie presenti nel nostro giardino.

Nel giardino, sono gli alberi che richiedono le cure più attente e delicate. Rivolgiti al nostro servizio di arboricoltura professionale  e scopri tutti gli interventi di manutenzione straordinaria come in quota, abbattimento e trattamenti fitosanitari anche in endoterapia.

3. Cura del giardino? Meglio rivolgersi ai professionisti

Se d’estate le piante del nostro giardino tendono ad ammalarsi di più, ciò non si deve soltanto a funghi, parassiti e la poca dimestichezza con gli interventi di manutenzione ordinaria.

Molto spesso, la comparsa di complicazioni nello stato di salute del manto erboso, delle piante e degli alberi è il risultato di metodi di coltivazione errati che possono togliere forza e vigore al loro organismo.

Il miglior modo di prevenire i danni relativi a una scorretta manutenzione del giardino, dunque, è di rivolgerci ad agronomi e giardinieri professionisti che conoscano a fondo le peculiarità e le esigenze di ciascuna specie.

4. Giardini MATI 1909: manutenzione giardini privati

Dalla manutenzione programmata alla manutenzione straordinaria, alla potatura, gli esperti del verde Giardini MATI 1909 sono a tua completa disposizione per ogni intervento di cura del giardino.

Dal taglio del prato alla pulizia delle erbe infestanti, all’irrigazione ed all’irrorazione con prodotti atti ad allontanare parassiti e funghi dalle piante del tuo spazio verde, con i nostri pacchetti di interventi periodici e a chiamata , avrai la certezza di un giardino sempre sano e pronto per accoglierti nei tuoi momenti di relax estivo.

Vuoi scoprire di più sui costi e le modalità di intervento? Richiedi subito una consulenza gratuita o contattaci  per maggiori informazioni.

Sogni un giardino rigoglioso e sostenibile? I nostri Dry garden  uniscono bellezza, benessere e minimi consumi. Realizzati con piante autoctone e adatte al microclima locale, i Dry garden richiedono bassa manutenzione e vivono in assenza di regolari irrigazioni

I BENEFICI DEL GIARDINO AZIENDALE Progettazione giardini aziendali con valutazione delle performance ambientali

I benefici del giardino aziendale

Per raccontare la nostra azienda e i nostri valori. Per migliorare il benessere della persona, dell’ambiente e della collettività. Per concederci una pausa dalla routine e riconnetterci con la natura: se hai un’azienda, un locale o una struttura ricettiva, ci sono tanti buoni motivi per ripensare e rinnovare ora le aree verdi della tua attività.

Scopri tutti i benefici di un giardino aziendale e come ottenere una valutazione delle performance ambientali delle tue aree verdi con Giardini MATI 1909.


I benefici del giardino aziendale

  1. Molto più di un giardino
  2. I benefici del giardino aziendale sulla persona
  3. I benefici del giardino aziendale sull’ambiente
  4. Progettare un giardino aziendale con valutazione delle performance ambientali

1. Molto più di un giardino

Quante volte ci è capitato di visitare un’azienda, una struttura o un piccolo ristorante in città e rimpiangere l’assenza di uno spazio verde che potesse offrire un po’ di ristoro durante le ore più calde? E quante volte siamo rimasti delusi di fronte ad un bellissimo edificio circondato da un giardino spoglio e malconcio?

 

Nonostante la cura del verde aziendale sia spesso messa in secondo piano rispetto a quella degli esterni, accogliere i nostri visitatori in un giardino ordinato e rigoglioso può fare la differenza quando si tratta di trasmettere un’immagine curata, affidabile ed ospitale della nostra attività.

Gli spazi verdi della nostra azienda, infatti, sono veri e propri biglietti da visita “green” capaci di riflettere la cura con cui investiamo nella nostra comunicazione e nei nostri rapporti con l’esterno.

Un approccio green friendly non incide positivamente solamente sulla sfera delle relazioni con il pubblico. Secondo alcuni recenti studi del Centro per la salute e per l’ambiente dell’università di Harvard, sono molto i benefici del verde sulla persona.

 

Edifici green e dotati di adeguate aree verdi:

  • Stimolano l’aumento delle funzioni cognitive fino al 26%
    (Rispetto alla media degli altri luoghi di lavoro)
  • Incrementano la produttività e la qualità del sonno
  • Consentono la riduzione delle assenze per malattia

La presenza di giardini, angoli verdi e piante all’interno della nostra attività, diventerebbe così un prezioso alleato per migliorare la qualità del lavoro e il benessere aziendale.

3. I benefici del giardino aziendale sull’ambiente

La valorizzazione del verde aziendale, inoltre, enfatizza i valori di sostenibilità e di rispetto per la natura e l’individuo; raccontando di un’azienda attenta all’ambiente, al territorio ed alla persona.

Un giardino ben progettato produce infatti un impatto benefico sull’ecosistema e sul benessere della comunità, traducendo il nostro impegno green in un’azione concreta e misurabile.

 

Attraverso la produzione d’ossigeno, il sequestro dell’anidride carbonica e l’assorbimento degli inquinanti atmosferici, le sue piante sono in grado di

 

  • Limitare gli effetti del surriscaldamento globale
  • Migliorare la qualità dell’aria e del suolo
  • Offrire una risposta efficace alle conseguenze del cambiamento climatico

 

Dall’attenuazione dell’inquinamento acustico alla riduzione degli effetti negativi legati all’urbanizzazione, anche un piccolo giardino di ci consente di diventare parte attiva del cambiamento all’interno della nostra società.

 

Per questo motivo, scegliere di valorizzare gli spazi verdi aziendali rappresenta una soluzione ideale per tutte le imprese che vedono nella green culture un valore fondante ed un impegno per il futuro.

4. Progettare un giardino aziendale con valutazione delle performance ambientali

Con Giardini MATI 1909, ora puoi conoscere e quantificare i benefici del tuo giardino aziendale attraverso la valutazione delle performance ambientali.

 

Grazie alla nostra esperienza internazionale nella progettazione di opere a verde ad alta efficienza ambientale, infatti, siamo in grado massimizzare le prestazioni e di stimare le performance dei tuoi spazi verdi in termini di ossigeno liberato, anidride carbonica rimossa e agenti inquinanti abbattuti.

 

Che tu stia pensando di rinnovare un giardino già esistente, realizzarne uno da zero o investire in un nuovi progetti green, rivolgiti a Giardini MATI 1909 e scopri subito come ottenere la valutazione ambientale del tuo giardino. Visita il sito o contattaci per saperne di più.

PROGETTAZIONE GIARDINI
Come progettare un piccolo giardino in città insieme a Giardini Mati 1909

progettazione giardini

Chiudi gli occhi e immagina. Una domenica di relax, la città è lontana mentre ti concedi una pausa verde dalla frenesia quotidiana. Apri gli occhi, il tuo sogno è realtà: bastano pochi metri per dare finalmente vita al giardino che hai sempre desiderato, il tuo rifugio su misura facile da gestire e mantenere nel tempo.

Dopotutto, è facile progettare il tuo giardino quando hai al tuo fianco Giardini Mati 1909, specialisti del verde da 5 generazioni. Seguici nei prossimi paragrafi e scopri di più sul nostro servizio di progettazione giardini!


Come progettare un piccolo giardino in città insieme a Giardini Mati 1090

  1. La progettazione del verde, tra competenze ed ascolto Il giardino migliora il benessere psicofisico della persona
  2. Come avviene la progettazione di un giardino
  3. Il tuo giardino step-by-step: dalla bozza al progetto 3D  
  4. Progettare un piccolo giardino in città  
  5. Quanto costa la progettazione di un giardino?  

Progettare un giardino è un compito complesso, basato non soltanto su studi, preparazione ed esperienza, ma anche e soprattutto sulla capacità di ascoltare e comprendere i reali bisogni del cliente. Solo attraverso l’ascolto, infatti, i nostri progettisti sapranno dare vita ad uno spazio verde che risponda esattamente alla tua idea di giardino.

Il giardino, infatti, non è solo un angolo verde che valorizza e completa la casa, ma un vero e proprio prolungamento esterno dei tuoi spazi domestici: in quanto tale, dunque, dovrà anch’esso rispecchiare le tue esigenze di relax, convivialità e, perché no, anche di lavoro, coniugando in un unico progetto bellezza e funzionalità.

Il primo step della progettazione giardini è la consulenza telematica. Tramite l’invio di foto, planimetrie e di una prima descrizione del giardino dei tuoi sogni, i nostri progettisti saranno in grado di fornirti una prima valutazione tecnica delle attività necessarie a realizzarlo.

Successivamente, una consulenza progettuale più approfondita ed un eventuale sopralluogo, consentiranno ai nostri progettisti di realizzare una serie di bozze e disegni via via sempre più articolati che andranno a definire il tuo progetto sin nei minimi particolari.

Vuoi saperne di più?
Scoprilo insieme ai nostri progettisti in Si fa presto a dire progettazione (https://www.giardinimati1909.it/si-fa-presto-a-dire-progettazione/).

Dalla bozza preparatoria sino a planimetrie e prospettive, il progetto di un giardino Mati 1909 si sviluppa principalmente in tre fasi:

  • La realizzazione di una bozza orientativa, che riassume tutti gli elementi chiave che dovranno essere presenti nel progetto vero e proprio.
  • La realizzazione di un progetto di massima, che sviluppa l’idea della bozza orientativa e getta le basi del progetto particolareggiato.
  • La realizzazione di un progetto particolareggiato completo di planimetrie, prospettive, sezioni e particolari costruttivi che guideranno i nostri esperti del verde nella realizzazione del giardino che hai sempre sognato.

Se il progetto lo richiede, inoltre, potranno poi essere sviluppati render 3D e progetti virtuali che, attraverso il visore in tre dimensioni, ti consentiranno di toccare con mano il tuo nuovo giardino già prima dell’inizio dei lavori.

I render tridimensionali e la realtà aumentata si rivelano particolarmente utili non soltanto nella progettazione di parchi e giardini di grandi dimensioni, ma anche nel caso di contesti in cui il sogno di un piccolo giardino sembra un’ipotesi poco realizzabile.

Avresti mai pensato, infatti, di poter realizzare un lussureggiante giardino o un meraviglioso terrazzo fiorito tra i palazzi cittadini? Eppure bastano pochi metri per trasformare i tuoi spazi esterni in una tranquilla oasi verde lontana dalla frenesia della città.

Grazie all’esperienza di Giardini Mati 1909 nella progettazione di opere a verde di ogni tipo e dimensione, potrai progettare un delizioso giardino urbano con ottimi risultati anche in spazi davvero contenuti.

Vuoi saperne di più? Scopri i nostri progetti personalizzati per Piccoli giardini e terrazzi (https://www.giardinimati1909.it/progetti-verdi/piccoli-giardini-e-terrazzi/) in città e campagna.

La progettazione di un giardino è gratuita? No. Ogni progetto Giardini Mati 1909 è unico e personalizzato, e la progettazione di un giardino ha costi variabili sulla base di diversi fattori.

Per questo motivo i nostri tecnici e progettisti sono a disposizione per una valutazione geo-morfologica, paesaggistica e dei costi di progettazione e realizzazione del tuo piccolo giardino.

 

Per i tuoi spazi verdi, affidati al team Giardini MATI 1909, al tuo servizio per dare vita al giardino che hai sempre sognato, facile da gestire e da mantenere nel tempo!

Vuoi saperne di più? Contatta ora
(https://www.giardinimati1909.it/contatti/) i nostri consulenti e scopri com’è facile progettare il tuo giardino in tutta Italia.

RISTRUTTURAZIONE GIARDINI
4 buoni motivi per ristrutturare il tuo giardino a marzo

Ristrutturazione giardini

La primavera in arrivo, la voglia di stare all’aria aperta, il desiderio di godere della tranquillità della natura. Il momento migliore per la ristrutturazione del tuo giardino è ora.

Iniziare il tuo progetto adesso, infatti, ti consentirà di avere pronto il tuo giardino in tempo per l’estate e di approfittare fin da subito dei tanti benefici della natura.

Disporre di uno spazio verde in casa o in azienda, infatti, migliora l’umore ed allontana lo stress; crea piacevoli momenti di convivialità e aiuta a ritrovare una connessione profonda con la natura. Seguici nei prossimi paragrafi, e scopri 4 buoni motivi per ristrutturare il tuo giardino a marzo.

4 buoni motivi per ristrutturare il tuo giardino a marzo

  1. Il giardino migliora il benessere psicofisico della persona
  2. Il giardino valorizza il patrimonio immobiliare ed offre benefici all’ambiente urbano
  3. Il giardino produce ossigeno e fa bene allambiente 
  4. Hai un’attività? Il giardino è un ottimo biglietto da visita per la tua azienda 
  5. Giardini Mati 1909, il partner di fiducia nella ristrutturazione giardini 
  1. Il giardino migliora il benessere psicofisico della persona

    Il giardino fa bene alla salute: lo dice la ricerca! Sono molti gli studi medici e scientifici che dimostrano come gli spazi verdi abbiano un impatto positivo sulla sfera psicofisica della persona.

Immergersi nel verde, infatti, stimola i sensi e migliora la concentrazione; aumenta ottimismo ed autostima e favorisce la socialità.

Il contatto con gli elementi naturali del giardino, inoltre, aiuta a ritrovare la serenità psichica, e può avere un’azione terapeutica in presenza di malattie neurodegenerative, disabilità e disturbi legati ad ansia e depressione.

Per approfondire: Giardini terapeutici Mati 1909 , il progetto che unisce al protocollo medico i benefici dell’attività a contatto con la natura.


  1. Il giardino valorizza il patrimonio immobiliare ed offre benefici all’ambiente urbano

L’impatto positivo di un giardino non si limita solo al benessere dell’individuo, ma si estende anche al valore degli immobili ed al contesto urbano.

Complice anche l’emergenza sanitaria, infatti, negli ultimi anni il valore degli immobili dotati di spazi verdi è aumentato sensibilmente, con picchi di oltre +20% in diverse provincie italiane. Una tendenza, questa, rafforzata anche dalla crescente attenzione legata a sostenibilità ambientale:

  • Le piante ombreggiano e rinfrescano gli edifici, contrastando l’isola di calore attraverso la traspirazione;
  • Le piante mitigano le temperature, attenuano l’inquinamento acustico e migliorano la qualità del suolo e dell’aria;
  • Spazi verdi in connessione tra loro creano una rete uniforme all’interno del tessuto urbano, con benefici che si estendono all’intero agglomerato.

Ristrutturare il tuo giardino, dunque, è un piccolo, grande gesto inteso a migliorare non solo l’estetica della tua casa, ma anche la qualità di vita all’interno dell’ambiente cittadino.

  1. Il giardino produce ossigeno e fa bene all’ambiente

Le piante del giardino producono ossigeno, assorbono anidride carbonica e filtrano l’aria dalle sostanze inquinanti. Ma è possibile quantificarne gli effetti in termini numerici?

A quanto pare, sì! Secondo la valutazione ambientale condotta da Giardini Mati 1909 in collaborazione con Cesaf — Studio Tecnico Agronomico di Pistoia, un giardino di medie dimensioni (300/400 mq) ha la capacità di:

  • Sequestrare 10 tonnellate di CO2 all’anno;
  • Liberare 8 tonnellate di ossigeno all’anno;
  • Assorbire 40 kg di inquinanti atmosferici all’anno;
  • Rimuovere 12 kg di particolato all’anno.

Ecco perché coltivare un giardino è un po’ come coltivare il futuro: una risposta semplice, immediata ed efficace agli effetti del cambiamento climatico sull’ambiente.

Per approfondire: Mati4Life , il primo giardino con certificazione ambientale e per un futuro più sostenibile.


  1. Hai un’attività? Il giardino è un ottimo biglietto da visita per la tua azienda

I benefici di un giardino armonioso e curato sono evidenti anche nel caso di chi sceglie di ristrutturare gli spazi verdi della propria azienda.

Che si tratti di un ambiente di rappresentanza esterno, o di un giardino indoor per stupire i visitatori, il tuo spazio verde saprà riflettere l’attenzione con cui investi nelle relazioni con i tuoi partner, diventando un perfetto biglietto da visita per la tua attività.

Giardini Mati 1909, il partner di fiducia nella ristrutturazione giardini

Se stai cercando il partner di fiducia per ristrutturare il tuo giardino, scopri Giardini Mati 1909 : da oltre 110 anni, il tuo punto di riferimento nella realizzazione di spazi verdi per interni ed esterni. 

Con un team di esperti progettisti, agronomi e giardinieri, diamo vita a giardini, terrazze e pensili su misura con piante coltivate direttamente nei nostri vivai; ognuna dotata di garanzia di attecchimento, per garantirti sempre massima qualità e durata nel tempo. 

E per mantenere il tuo nuovo giardino sempre bello e sano come il primo giorno, scopri i nostri servizi di manutenzione (https://www.giardinimati1909.it/manutenzione/) periodica o a chiamata che ti permetteranno di goderti appieno il piacere della natura, senza doverti preoccupare di nulla!